Stazioni meteo con sensore esterno wireless: migliori prodotti di Ottobre 2020, prezzi, recensioni

Hai bisogno di monitorare una vasta area esterna potenzialmente esposta alle intemperie?

In questo caso, ti sconsiglio un modello low budget essenzialmente per un utilizzo standard di sveglia digitale con annesso barometro. Sostanzialmente, perché all’interno della confezione non ci sono sensori distaccati da posizionare all’aperto. Quindi, potrai tenere sotto controllo esclusivamente la temperatura interna del tuo appartamento o del tuo ufficio.

Al contrario, un kit di sensori esterni connessi attraverso la rete wireless è quello che ti serve!

Probabilmente necessiti di un apparecchio che sappia leggere e salvare i dati climatici. Stiamo parlando di un dispositivo in grado di trasferire all’istante tutti i parametri meteorologici in un raggio di minimo 100 metri.

Una soluzione molto efficace, che ti avverte con un perfetto tempismo, l’arrivo repentino di un cambiamento meteorologico.

Un’applicazione che ci permette di riorganizzare i nostri progetti in tempo. Evitando danni collaterali causati da nevicate, forti venti e temporali imprevisti. Acquistare una stazione meteo ci dà la possibilità e il tempo di mettere al riparo materiali facilmente danneggiabili e sigillare zone a rischio.

Componenti

Se cercate sul web, i modelli sul mercato si suddividono in base alla quantità di accessori offerti. Partiamo da un minimo di 1-2 elementi, con un prezzo alla portata di tutti.

Salendo di fascia – e di prezzo – aumentano anche i componenti.  I dispositivi professionali più costosi (come quelli adibiti al monitoraggio delle piante) possono utilizzare un kit di oltre 10 sensori distaccati.

Una volta acquistato il vostro apparecchio, troverete nella confezione un display touch screen retroilluminato (anche detto “madre”) da posizionare solitamente all’interno dell’edificio o della proprietà privata. In base alla fascia di prezzo del vostro acquisto, troverete un kit di sensori da collocare all’aperto in vari punti strategici con l’ausilio di supporti.

In alcuni apparecchi particolarmente performativi di fascia alta, i trasmettitori misurano la velocità del vento sono in grado di sostituire gli impianti eolici!

Connessione wireless

I trasmettitori raccolgono le informazioni climatiche e le trasferiscono al “display madre“, attraverso la rete wireless. Questi dispositivi separati, fanno parte di un unico apparecchio comunicante online.

Il download di tutti i dati atmosferici – dai sensori esterni, al display interno – può avvenire anche via radio, via cavo wifi.

La maggior parte delle stazioni sul mercato, sia professionali  che semi-professionali, dispongono di entrambe le soluzioni di connessione.

Gli apparecchi più costosi e tecnologici in vendita, possono inviare dati fino a 300 metri di distanza con una frequenza di aggiornamento di 2-3 secondi. Stiamo parlando dei modelli più performativi e veloci rispetto alla concorrenza.

Memoria e download dati

I dati meteorologici accumulati vengono archiviati su una memory card SD. Il back-up avviene in autonomia (giornaliero, settimanale o mensile) a seconda delle nostre necessità. Permettendoci così di accumulare tutte le informazioni giornalieri  in perfetta sicurezza.

Questa funzione ci permette di scaricare le informazioni sul nostro sito, sul computer o immagazzinarle nel nostro spazio di archiviazione personale in rete.

Possiamo salvare tutte le informazioni giornaliere ed utilizzarle per calcoli statistici e valutazioni climatiche a lungo raggio.

Per gli appassionati di meteorologia, i dati raccolti possono essere analizzare e comparti attraverso grafici e diagrammi per un periodo prolungato.

Sensori e trasmettitori

Le tipologie di stazioni meteo con singolo sensore, hanno un prezzo d’acquisto molto conveniente. Solitamente, le applicazioni base sono molto performative e hanno la capacità di calcolare la maggior parte di questi parametri:

  • Temperatura interna/esterna in gradi Celsius o Fahrenheit
  • Umidità interna e umidità esterna
  • Pressione atmosferica in Hg o HPa assoluta o relativa (selezionabile)
  • Pioggia in mm o inch per 1 ora, 24 ore, 1 settimana, 1 mese…
  • Velocità del vento in mph, km/h, m/s, nodi …
  • Indicatore di direzione del vento
  • Temperatura percepita (Wind Chill)
  • Punto di rugiada (Dew Point)

Di regola, i sensori esterni più richiesti e performativi ricercati sul web sono l’Anemometro, il Pluviometro e il Termo-igrometro.

L’ANEMOMETRO è l’unità di misura della velocità del vento: m/s, kph, mph, knots (nodi). Al suo interno viene registrata la precisione della velocità e l’indicazione della direzione.

IL PLUVIOMETRO è l’unità di misura delle precipitazioni. Lavora all’interno di un campo di trasmissione e ha un sensore di precisione.

IL TERMO-IGROMETRO è un campo di misurazione dell’umidità relativa %. L’unità di misura della temperatura viene calcolata in gradi Celsius e Fahrenheit. Il campo di misurazione della temperatura ha un raggio esterno generalmente non superiore ai 100 metri.

Materiali e design

Questa genere di dispositivi può essere montato con facilità senza bisogno di assistenza. Basta posizionare i rilevatori esterni su una parete o fissarli su due piedi come un comunissimo cavalletto.

Gli accessori per il rilevamento dei dati con un costo di mercato nettamente superiore, hanno un box di copertura altamente resistente alla corrosione, alle intemperie e ai raggi solari. Il loro design è solitamente compatto, preciso e si integra perfettamente in qualsiasi luogo. Inoltre, possiedono una cella solare che consente una autonomia durante tutta l’esposizione alla luce solare. Una volta caricate le batterie al suo interno (solitamente al litio) tramite la cella solare, esse rimarranno perfettamente caricate durante la notte.

Allarme meteorologico wireless

Il display collegato ai sensori esterni sopraindicati, può essere impostato e attivato per una funzione di allarme atmosferico. Possiamo settare la funzione sveglia digitale con sensore snooze, creando un allarme sonoro meteorologico. Un vero e proprio allarme personalizzato che ci avvertirà in tempo record tutte le volte che sta per arrivare un imminente cambiamento climatico repentino:

  • Allarme neve e ghiaccio
  • Raffiche di vento e di grandine
  • Abbassamento o innalzamento eccessivo della temperatura atmosferica

Prezzi e alimentazione

Sul mercato, una stazione meteo casalinga con sensore esterno wireless può partire da un budget di 60-70 euro.

Al contrario, una modello professionale con un kit di sensori esterni arriva anche a superare i 1000 euro. Stiamo parlando di dispositivi di altissimo livello con capacità di allerta neve/ghiaccio e allarme collegato al timer dell’orologio del display per segnalarti in tempo record un calo o un aumento repentino della temperatura.

L’ alimentazione può variare in base al prezzo. I modelli casalinghi possono utilizzare dalle classiche batterie ricaricabili o tramite un cavo. Gli apparecchi più cari utilizzano tutti una cella solare auto-alimentata posizionata sulla parte superiore di ogni singolo sensore esterno.

Ora non resta che a TE scegliere il modello di stazione meteo con sensore wireless perfetto per le tue esigenze!

Classe 83′, dopo un master di scrittura televisiva e di sceneggiatura, fa pratica sul campo in tutti i rami della scrittura creativa. Firma come copywriter e autore diversi spot commercial per il web e la tv. Da sempre appassionato di tecnologia, ricopre il ruolo di web content writer per diversi siti e testate multimediali.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliore Stazione Meteo